Blog


Un boccone dopo l'altro verso una pelle più giovane, con i kiwi Zespri

07/02/2017 07/02/2017
Come ben sanno le donne mature, la pelle è uno dei primi, evidenti segnali che ci ricorda del tempo che passa.

Come ben sanno le donne mature, la pelle è uno dei primi, evidenti segnali che ci ricorda del tempo che passa. Ciò è dovuto al fatto che, con l’avanzare dell’età, la pelle diventa più secca, meno elastica, più sottile e spenta, in modo particolare durante la menopausa. E, sebbene talvolta siamo tentate da costose creme antirughe e antietà promosse dall’industria cosmetica, in fin dei conti è la nostra dieta a influire in modo ben più consistente sulla salute e sulle condizioni della pelle.

 

Il kiwi: per una pelle meravigliosa, dentro e fuori

Quando si tratta della pelle, mangiare kiwi Zespri aiuta a mantenerla in salute. I kiwi Zespri contengono infatti una vasta gamma di vitamine, minerali e fitonutrienti essenziali1 – tutti elementi che svolgono un ruolo fondamentale per la salute della pelle e per prevenire i segni dell’età. Ecco alcuni esempi dei benefici che il kiwi ha sulla pelle:

 

  1. Favorisce la produzione di collagene dell’organismo

skin-kiwiI kiwi Zespri hanno un elevato contenuto di vitamina C,1 che contribuisce alla produzione di collagene, un’importante proteina della pelle che costituisce la base delle cellule, che sono a loro volta i “mattoni” della cute.2 Dona alla pelle tonicità, morbidezza ed elasticità.2 La produzione di collagene diminuisce con l’avanzare dell’età e in modo particolare durante la menopausa, causando la perdita di elasticità della pelle. Assumere una quantità sufficiente di vitamina C, quindi, è fondamentale per contrastare questi sintomi, mantenere la pelle sana e migliorare la formazione di collagene. Con 85 mg ogni 100 g, il kiwi Zespri Green ha una delle più elevate concentrazioni di vitamina C di tutta la frutta! Mentre il kiwi Zespri SunGold, con 161 mg ogni 100 g, contiene oltre il triplo della vitamina C presente nelle arance! 1,3  

 

  1. Combatte i danni causati dai radicali liberi

kiwi-skinI kiwi sono un’enorme fonte di antiossidanti, che aiutano a ritardare gli effetti dell’invecchiamento in tutto il corpo. Gli antiossidanti aiutano a difendere le cellule dal danno ossidativo causato da sostanze chiamate radicali liberi, che possono danneggiare la salute delle cellule cutanee e il DNA – questo può accelerare il processo di invecchiamento cutaneo e alterare lo spessore, l’elasticità e la tonicità della pelle.4

I kiwi Zespri sono ricchi di vitamina C2, uno dei più potenti antiossidanti in assoluto, che contrasta la formazione dei radicali liberi, aiutando a proteggere la pelle e ritardando il processo di invecchiamento.

 

  1. Aiuta a riparare la pelle ruvida e disidratata

kiwi-skinQuando si invecchia, la riproduzione cellulare rallenta e lo strato più profondo della pelle (il derma) inizia ad assottigliarsi, come conseguenza della riduzione dello strato di cellule adipose sottostante.4 Ciò rende il derma più vulnerabile a ferite e altri danni. Inoltre, la capacità della pelle di autoripararsi iniziare a diminuire, ragion per cui le ferite guariscono con più difficoltà.4 La vitamina C contenuta nei kiwi Zespri aiuta la pelle ad autoripararsi e a prevenire disidratazione e ruvidità.

 

Una ricetta per una cena sana e che migliora la pelle
I kiwi possono essere sia lo spuntino perfetto per il dopo cena, sia il tocco più sfizioso per i tuoi piatti principali! Perché non provare questa deliziosa ricetta del branzino con purè di broccoli e sedano rapa e kiwi a cubetti, un secondo ad alta densità nutrizionale che farà fare alla tua pelle il pieno di vitamine.

 

 

Fonti

  1. Ministero della Salute della Nuova Zelanda. New Zealand FOOD files 2014 Version 01.
  2. Oregon State University. Vitamin C and Skin Health. Disponibile alla pagina web: http://lpi.oregonstate.edu/mic/micronutrients-health/skin-health/nutrient-index/vitamin-C (visitato il 29 ottobre 2016)
  3. USDA Database nazionale dei nutrienti per gli standard di riferimento, Comunicato 28 (2015).
  4. University of Maryland Medical Center. Skin wrinkles and blemishes. Disponibile alla pagina web: http://umm.edu/health/medical/reports/articles/skin-wrinkles-and-blemishes (visitato il 29 ottobre 2016)



Articoli Correlati