Blog


Ecco come combattere l’invecchiamento della pelle maschile con il kiwi Zespri Green

14/03/2017 14/03/2017
Le rughe sono il tipico segnale dell’età che avanza, e in particolare uno dei più temuti dagli uomini maturi. Ciò è dovuto al fatto che, con il passare del tempo, la pelle diventa più secca, meno elastica.

Le rughe sono il tipico segnale dell’età che avanza, e in particolare uno dei più temuti dagli uomini maturi. Ciò è dovuto al fatto che, con il passare del tempo, la pelle diventa più secca, meno elastica, più sottile e spenta, soprattutto a causa della perdita di collagene.1 Tuttavia, sebbene non si possa fermare lo scorrere degli anni, si possono certamente prendere misure per evitare che la pelle mostri i segni dell’età – e non stiamo certo parlando di costosi trattamenti cosmetici maschili! Com’è noto, è la nutrizione a influire in modo ben più consistente sulla salute e sulle condizioni della nostra pelle.

 


What-causes-wrinkles

Cosa determina le rughe?

La comparsa dei primi segni dell’età è causata principalmente da tre meccanismi:

  1. quanto più si invecchia, tanto minore è la produzione di collagene da parte delle cellule cutanee (un’importante proteina della pelle che costituisce la base delle cellule, che sono a loro volta i “mattoni” della cute). 1 Il collagene dona alla pelle tonicità, morbidezza ed elasticità.1 Ciò significa quindi che, con il tempo e a causa della perdita di questo elemento, la pelle si mostra più sottile e cadente.

  2. Le cellule del nostro organismo sono prese di mira da sostanze chiamate radicali liberi che, con il tempo, possono danneggiare la salute delle cellule cutanee e il DNA.2 Questo può accelerare il processo di invecchiamento cutaneo e pregiudicare lo spessore, l’elasticità e la tonicità della pelle.2

  3. Quando si invecchia, la riproduzione cellulare rallenta, lo strato sottostante di cellule adipose si riduce e, di conseguenza, lo strato più profondo della pelle (il derma) inizia ad assottigliarsi.2 Ciò rende il derma più vulnerabile a ferite e altri danni. Inoltre, la capacità della pelle di autoripararsi iniziare a diminuire, ragion per cui le ferite guariscono con più difficoltà.2

 

Zespri-kiwifruit-eating-your-way-to-firmer-skin

 

Kiwi Zespri: un boccone dopo l'altro per una pelle più giovane e sana

Assumere la giusta dose di vitamine e minerali può aiutare la tua pelle ad apparire più sana, più giovane e più tonica. E quando si parla di pelle, non c’è modo migliore dei kiwi Zespri per prendersene cura. I kiwi Zespri contengono una vasta gamma di vitamine, minerali e fitonutrienti essenziali3 – tutti elementi che svolgono un ruolo fondamentale nella salute della pelle.

Uno dei più importanti benefici dei kiwi Zespri è il loro elevato apporto di vitamina C.3 Non tutti sanno che le proprietà benefiche della vitamina C non si limitano a combattere i raffreddori (rafforzando il sistema immunitario), ma si estendono anche alla salute della pelle, alla quale contribuiscono in tre modi:

  1. la vitamina C è infatti essenziale per la sintesi del collagene, una fondamentale proteina strutturale della pelle;

  2. è un potente antiossidante e può aiutare a ridurre il danno cellulare causato dai radicali liberi;

  3. partecipa alla riparazione cutanea, favorendo la guarigione di ferite ed escoriazioni.

 

Lo sapevi?

Con 85 mg ogni 100 g, il kiwi Zespri Green ha una delle più elevate concentrazioni di vitamina C di tutta la frutta – addirittura più di quella presente in arance e fragole! – mentre il kiwi Zespri SunGold contiene oltre il triplo della vitamina C presente nelle arance!3,4

Cosa aspetti! Integra la tua dieta quotidiana con i kiwi Zespri e vedrai che la tua pelle sarà ringiovanita e rinvigorita.

 

Provalo stasera! Una semplice ricetta vegetariana per dare nuovo vigore alla salute della tua pelle
Se desideri dare un tocco più sfizioso alle tue insalate o ai tuoi antipasti, perché non provi la nostra ricetta dell’insalata di verdure, kiwi e quinoa – un piatto vegetariano facile e veloce che darà alla tua pelle tutte le vitamine di cui ha bisogno.

 

Fonti

  1. Oregon State University. Vitamin C and Skin Health. Disponibile alla pagina web: http://lpi.oregonstate.edu/mic/micronutrients-health/skin-health/nutrient-index/vitamin-C (visitato il 29 ottobre 2016)
  2. University of Maryland Medical Center. Skin wrinkles and blemishes. Disponibile alla pagina web: http://umm.edu/health/medical/reports/articles/skin-wrinkles-and-blemishes (visitato il 29 ottobre 2016)
  3. Ministero della Salute della Nuova Zelanda. New Zealand FOOD files 2014 Version 01. Disponibile alla pagina web: foodcomposition.co.nz/ (visitato il 29 ottobre 2016)
  4. USDA Database nazionale dei nutrienti per gli standard di riferimento, Comunicato 28 (2015).



Articoli Correlati